Sposa Monamour Couture

I gioielli della sposa

divisorio glitter

I consigli preziosi di Sposa Mon Amour a proposito di gioielli..

Per la cerimonia vale sempre la massima di Chanel: meno è più…

 

Punti sì, punti no Esistono punti da NON adornare di gioielli il giorno delle nozze? Certamente: le mani e il polso sinistro. Questo per il semplice fatto che qualsiasi tipo di monile collocato in questi due punti offuscherebbe la brillantezza dell’unico dettaglio che tutti vorranno ammirare quel giorno: la fede nuziale! Meglio dunque rimuovere qualsiasi ornamento alle mani che dovranno essere curatissime e fresche di manicure per accogliere la fede con tutti gli onori.  (Fede Cartier)

fede-cartier

Sì agli orecchini Ai lobi sono perfetti gli orecchini preziosi, anche preziosissimi se volete (e potete!) ma semplici e in generale poco pendenti. Se proprio volete osare gli orecchini molto lunghi che siano sottilissimi e solo se potete sfoggiare un collo da cigno, libero da tulle e pizzi, e un gran portamento, altrimenti sembrerà che il vostro mento ceda inesorabilmente sotto il peso il peso di due enormi lampadari! Personalmente dico no ai lobi “nudi” cioè senza alcun ornamento, se avete il buco alle orecchie. (Orecchini Tiffany & Co.)

orecchini-tiffany

Collane e collier In generale la linea dell’ornamento dovrebbe seguire quella dello scollo del vestito. Se avete scelto uno scollo a V sarà perfetta una catena, anche un po’ più lunga, con pendente a goccia, mentre se lo scollo è arrotondato oppure omerale date la preferenza a collier senza pendenti purché di spessore non eccessivo e che ben si appoggiano sulla clavicola. Molto eleganti i collari sottilissimi a giro stretto ma anche qui fate attenzione allo spessore. Pur conferendo un’aura molto regale alla donna che li indossa, tendono ad accorciare la linea del collo con poco gradevoli richiami alla famosa regina Maria Antonietta di cui tutti ricordiamo la fine… (Girocollo Bulgari).

schermata-2017-05-29-alle-11-43-31

Gioielli e tradizioni In alcune regioni d’Italia vi è l’usanza di regalare alla sposa una ricca parure di gioielli, di famiglia o acquistati per l’occasione. In questo caso la sposa sfoggerà di buon grado i preziosi esibendoli con fierezza (e una buona dose di ringraziamenti) ma solo al momento della festa. Per la cerimonia vale sempre il solito ammonimento di Chanel: meno è più.

0 Comments

Leave A Reply